Fornasari Gigi 311 GT personalizzabile

Interamente in alluminio e ultraleggera. Richiama le auto degli anni 50.

fornasari_gigi_311_gt_sports_car_xrtrg

L'Auto Show di Ginevra del 2013, ha dimostrato di essere terreno fertile per molti costruttori di automobili, alcuni dei quali avevano presentato le loro ultime edizioni, altri hanno presentato il loro concept editions . Uno di loro era la casa automobilistica Fornasari, che ha ricreato il GT 1950 in un avatar imballato e ottimizzato di potere chiamato Gigi 311. Anche se è un concetto più realistico rispetto alla macchina volante YEE o il Pininfarinia Sergio , è sicuramente sulla stessa pagina della  Mercedes-Benz coupé conxept style , il Gigi 311 aggiunge potenza muscolare con la progettazione delle linee dei capolavori moderni come l'Aston Martin DB4 Zagato e la sua edizione V12. E se uno vuole, ci sono alcune opzioni di personalizzazione molto buone.

La nascita della vettura può essere fatta risalire al 1956, quando Gigi Fornasari ha gareggiato alla Mille Miglia conosciuta come "la corsa più bella del mondo". La Fornasari Gigi 311 GT ha tutto il corpo in alluminio con la forma tubolare aerodinamica e rimase impressa negli occhi di tutti coloro che la videro e, attualmente si manifesta in un avatar moderno, ma con molta più potenza e un design leggermente più ottimizzato rispetto a qualche altra automobile di lusso. Il Gigi è una vettura a 2 posti che può essere personalizzata come coupé o come convertibile senza cambiare il leggero telaio quando si viaggia a velocità più elevate. Le tubazioni in acciaio in cromo molibdeno conferiscono al veicolo la capacità di torsione a destra e la rigidità in condizioni di gara.

Per la maggior parte delle cose con una disposizione 2 posti e in esecuzione su 4 ruote, il motore fa la differenza in più. Questa volta si tratta di un 6.2 litri, 500 CV, V8 che è d'ispirazione americana ma modificato in base alle specifiche del Gigi 311 per una vestibilità perfetta. Ciò significa che, richiederà 3,5 secondi per accelerare da 0 a 100 km all'ora, raggiungendo infine i 340 chilometri orari. Tutte queste barriere di velocità sono attraversate grazie al leggero peso corporeo di soli 1.000 kgNello spazio interno, la vettura mostra in affascinante armonia pelle e alluminio. Ma, come per il resto della vettura, ci sono opzioni per modificare la decorazione e lo stile secondo il proprio gusto, in una varietà di tessuti tra cui rari rivestimenti in legno. Dal modello abbiamo visto che, i piccoli alterni d'acciaio inox sulla consolle centrale, e la sagomatura del pannello in sé, sembrano provenire dalla creazione del 1960, dagli altri marchi come Mercedes, Aston Martin, Bentley, Alfa Romeo, o anche dalla Maserati di quel tempo, tra cui alcuni anche dai tempi moderni. Per coloro che si chiedono il prezzo, è ancorato a 300.000 dollari. Ma le personalizzazioni potrebbero spingere il prezzo più in alto, tra cui le scelte, come il motore (LS3, LS7, LS9), che hanno capacità differenti. Oltre a questo, si potrebbe prendere un cambio manuale o automatico entrambi a 6 marce. Per le ruote, si potrebbe scegliere vertiginosi cerchi da 18 pollici o 23 pollici che possono essere combinati con una varietà di pneumatici destinati per il circuito da corsa o anche condizioni del deserto. Per farla breve, praticamente si permette all'acquirente di guidare proprio quello che desidera.

 

tratto da www.bornrich.com